Il carrello è vuoto.
DREIER, HORTS

HORST DREIER, nasce ad Hannover nel 1954 e qui compie studi di giurisprudenza dal 1975 al 1981. Si addottora nel 1985 con una dissertazione sull’opera complessiva di Kelsen. Assistente di Hasso Hofmann, consegue nel 1989 l’abilitazione in Diritto pubblico, Teoria del diritto e Scienze amministrative presso l’università di Würzburg con un lavoro sulla connessione fra il principio democratico e l’organizzazione
gerarchica dell’amministrazione. Dopo tappe a Heidelberg e ad Amburgo, nel 1995 ottiene la cattedra di Filosofia del diritto, Diritto pubblico e Diritto amministrativo della Julius-Maximilians-Universität Würzburg. Dal 2001 al 2007 membro del Consiglio Etico Nazionale, dal 2004 al 2006 Presidente dell’Associazione dei Giuspubblicisti Tedeschi. Socio ordinario dell’Accademia bavarese delle scienze dal 2003 e dell’Accademia Leopoldina degli Studiosi Naturali (sezione Scienze sociali) dal 2007. È curatore e coautore di un Commentario in tre volumi al Grundgesetz, giunto alla terza edizione, nonché autore di numerose pubblicazioni in materia di diritto pubblico, di storia costituzionale e delle idee, di filosofia del diritto e dello Stato così come di bioetica. In italiano è stato tradotto nel 2011 il suo Lo Stato costituzionale moderno. Presupposti e limiti della Legge Fondamentale. Nella collana Piccole Conferenze è stato tradotto Lo stato costituzionale delle libertà come ordinamento azzardato (2013).