Il carrello è vuoto.

Poetiche n. 1 2016

Titolo

Écrire vers l’image. Il magistero di Roberto Longhi nella letteratura italiana del XX secolo

Anno

2016

Fascicolo

1

Numero di pagine

270

Formato cm

15.0 x 21.0

€ 30,00 € 25,50
Versione cartacea
Versione digitale
€ 20,00

Sintesi

Il magistero del critico d’arte Roberto Longhi è stato fondamentale per molti autori italiani del Novecento che hanno esplorato il complesso rapporto tra scrittura e immagine (in senso pittorico e cinematografico). 
Il convegno internazionale Écrire vers l’image. L’empreinte de Roberto Longhi dans la littérature italienne du XXe siècle, tenutosi a Parigi e Amiens dal 24 al 26 maggio 2015, ha riunito numerosi studiosi di varia formazione che si sono confrontati sia sugli autori – come Pasolini, Bassani, Testori, Bertolucci e Banti – che hanno recepito direttamente la lezione longhiana, rimettendola in gioco di volta in volta, sia su voci che hanno da sempre posto l’intreccio tra parola e immagine al centro della loro pratica letteraria, quali Sciascia, Carlo Levi, Parise e Manganelli. 
Infatti, è soprattutto attorno alla stretta relazione tra narrazione, visione e immagine, che la letteratura italiana negli ultimi decenni del Novecento si è sviluppata, esplorando nuove possibilità espressive e compositive.

A cura di Elisa Attanasio e Filippo Milani

Monografico della rivista Poetiche (n. 1 2016)

Indice

Connettiti o registrati per poter commentare

Non ci sono articoli scaricabili a disposizione