Il carrello è vuoto.

L'etica salverà il mondo?

C A T A L O G O / Filosofia / L'etica salverà il mondo? /

Sottotitolo

Contributi per l'inizio del terzo millennio

Autore

AA.VV.

ISBN

978-88-7000-359-8

Numero Pagine

96

Anno

2001

Formato cm

17.0 x 24.0

€ 10,00

Sintesi

L'assetto dei "valori" che una società esprime, e quindi delle "regole" che da essi derivano, in altre parole l'etica, è stato sempre oggetto di una attenzione discontinua da parte dei filosofi. Ma, da un paio di decenni, ci si è trovati nella curva ascendente di tale attenzione, in una rivalutazione della filosofia pratica, cioè dell'etica e della politica, che sono tra di loro intimamente collegate. I riflessi di questo ripensamento sono poi usciti dalle stanze dei filosofi ed il loro riverbero è penetrato in ambienti più ampi, coinvolgendo le persone, i gruppi sociali, le organizzazioni intermedie, la scuola, i mezzi di comunicazione. Si assiste, oggi, ad una "socializzazione" dell'etica, che può definirsi come una ricerca diffusa sui fondamenti di quelle regole che possono essere interpretate ed ancoraggio dei comportamenti umani nelle ansie di una trasformazione del mondo mai sperimentata prima. L'accelerazione impressa, a fine millennio, a tutta la società, alla cultura delle persone, delle famiglie, della scuola, delle imprese e delle amministrazioni pubbliche, dai cambiamenti politici mondiali, dalle innovazioni tecnologiche dell'economia e delle comunicazioni, non poteva che generare interrogativi inquieti sul futuro. Peraltro, una indicazione, un sintomo positivo per una società che sta uscendo dalla stabilità dei valori si ricava proprio dal suo ricercare nuovi agganci non solo a valori stabili da proteggere, ma anche a nuovi valori da coltivare, oppure a valori vecchi da trasformare. Mai come ora è apparso vero che l'etica non può accogliere dogmi, verità rivelate, regole ferree. Essa è ricerca, continua ed umile ricerca svolta dall'uomo, consapevole della sua fallibilità, protesa ad individuare le leggi morali che rendano la sua libertà e la sua dignità compatibili e condivisibili con quelle degli altri uomini. Ed in questa ricerca si identifica il solo imperativo morale "a priori" che coinvolge sia gli individui, sia le società più complesse che si stanno evolvendo. Cadute le barriere politiche ed ideologiche che dividevano il pianeta in due mondi separati, questa terra, "l'aiuola che ci fa tanto feroci", è diventata più piccola e più accessibile ai suoi abitanti. La globalizzazione è la naturale conseguenza della caduta dei muri, le nuove tecnologie sono gli strumenti offerti all'uomo per la sua attuazione. L'etica è il solo presidio affinchè la globalizzazione si traduca in una crescita materiale e morale degli uomini, di tutte le persone del pianeta, e non in una accentuazione del conflitto tra ricchi e poveri, od in un asservimento dei deboli ai potenti. L'etica non compie miracoli nè organizza rivoluzioni, favorisce gli equilibri e le armonie, rende meno feroci, e forse mansueti, gli abitanti dell'aiuola dantesca. Dall'etica come categoria del pensiero, all'etica come manifestazione ed applicazione, nelle prassi e nei comportamenti professionali, nell'economia e nella finanza, nella ricerca scientifica, nel suo rapporto con il diritto, nel suo armonizzarsi sia con la rivelazione cristiana sia con il credo laico. L'etica del pensiero filosofico contemporaneo viene dunque a confrontarsi, questo è l'obiettivo della raccolta che qui si introduce, con le testimonianze di coloro che, nella prassi concreta delle loro funzioni o missioni, maneggiano le regole, cercano di capirne le motivazioni ed i fondamenti, si propongono di individuare, scomporre, ricomporre e scegliere valori in una realtà non sempre leggibile e piacevole. Gli autori non si sentono portatori di verità illuminanti, bensì di esperienze e ricerche ricavate dalla loro cultura professionale, che offrono ai lettori con la consapevolezza che esse saranno superate da altre esperienze e ricerche, perchè l'etica è un divenire, un perfezionare continuo la sensibilità e l'intelligenza umane ed è, probabilmente, in questa sua dinamica inerenza alla vita dell'uomo che risiede il fondamento ottimistico della domanda posta come titolo.

Connettiti o registrati per poter commentare

Nessun indice presente.

Nessuna recensione presente.

Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.

Nessun extra.