Il carrello è vuoto.

Poesie

Autore

Francesco Cassoli

ISBN

978-88-7000-248-5

Numero Pagine

118

Anno

1995

Formato cm

17.0 x 24.0

€ 16,00 € 13,60

Sintesi

Filo conduttore della miglior poesia di Francesco Cassoli (Reggio Emilia, 1749-1812) è la ricerca nella memoria dell'Antico - nei classici latini, e in Orazio e Virgilio soprattutto - di una guida che desse consistenza e sicurezza all'identità del poeta, per consentirgli di affrontare la crisi non solo letteraria che la cultura progressiva (di cui Cassoli, da nobile illuminato, era partecipe) andava attraversando nel tardo Settecento, e che si sarebbe conclusa negli anni napoleonici. Nel corso di alterne esperienze d'impegno politico - che lo videro nel 1796 tra i fondatori della Repubblica Reggiana e nel 1799 agli arresti, fra le vittime della reazione austriaca - e di rifugio nella quiete campestre, Cassoli affidò ai Versi (ripubblicati adesso per la prima volta, dopo l'edizione bodoniana del 1802) e agli altri componimenti qui raccolti, alcuni finora inediti, un'idea problematica della "saggezza" e del ruolo dell' uomo di lettere, oscillante fra la coscienza del vincolo sociale e il culto epicureo della solitudine, fra vertu-bienfaisance ed esplorazione dell'interiorità.

Connettiti o registrati per poter commentare

Nessun indice presente.

Nessuna recensione presente.

Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.

Nessun extra.