Carrello vuoto

TIZIANO FRATUS (1975), è un uomo radice e un cercatore di alberi, cresciuto nella pianura bergamasca e sulle colline del Monferrato; vive ai piedi delle Alpi Cozie, in un villaggio nella Val Sangone, fra le riserve naturali dei Laghi di Avigliana e del Monte San Giorgio, coltivando un orto e un giardino. Ha pubblicato con diverse etichette editoriali molti libri dedicati al patrimonio arboreo monumentale italiano, tra cui: Homo Radix. Appunti per un cercatore di alberi (2010 I ed., 2011 II ed.), Le bocche di legno. Guida arborea del Piemonte (2011), Itinerari dei Ficus della Baia di Moreton a Sanremo e Bordighera (insieme a Marco Macchi, 2011), Taccuino del cercatore di alberi. Giardini Botanici Hanbury (in collaborazione con Mauro Giorgio Mariotti, 2011), Gli alberi pensano al mare. Itinerari nei boschi di Sassetta e della Maremma livornese (2011), Terre di Grandi Alberi. Alberografie a Nord-Ovest (2012), Itinerari per cercatori di alberi in terra di Sardegna (2012), L’Alber de Milan. Con gli occhi di Thoreau e le mani pronte a respirare (2012). Per Mucchi, Questi occhi mettono radice. Alberografie nel cuore dell'Emilia Romagna, con Lorenzo Olmi.
Cura la rubrica settimanale Il cercatore di alberi sulle pagine del quotidiano torinese «La Stampa».

Progettualità Homo Radix 

Eventi

Serata "Silvio D'Arzo" - Libreria Diari di bordo, Parma

Luci sulla Contea

Giovedì 10 maggio ore 18.00 - Libreria Diari di bordo, Parma

Modi e nodi del tradurre Un omaggio a Emilio Mattioli - Università di Modena

Il problema del tradurre

Mercoledì 9 maggio ore 09.15-18.00 - Aula Convegni Complesso San Geminiano, Modena