Carrello vuoto

Autori

NINO ARRIGO è dottore di ricerca in «Studi Inglesi e Angloamericani» e in «Metodologie della Filosofia». Da anni conduce ricerche sul mito, in relazione alla letteratura, all’arte e alle sue permanenze nella società tardo-moderna. Dal 2014 è borsista di ricerca presso la cattedra di Letterature Comparate dell’Università di Enna «Kore». Tra i suoi volumi ricordiamo: René Girard. Cristianesimo, etica, complessità nella società globalizzata (2014), La balena nelle Langhe. Mito ed ermeneutica nell’opera di Herman Melville e Cesare Pavese (2017), Il ritorno del mito (2018). Ha pubblicato numerosi saggi e collabora alle riviste: «Sinestesie on-line» (in qualità di membro del comitato di redazione), «Letteratura & Società», «Complessità» e «Rivista di Studi Italiani» (del cui comitato scientifico è membro). Dal 2017 è condirettore della collana di studi “Inbetween spaces: le scritture migranti e la scrittura come migrazione”, per i tipi di Edizioni Sinestesie.

GENNARO IMBRIANO è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna. Si occupa di filosofia tedesca contemporanea, di teoria della storia e di storia concettuale.
Ha pubblicato da ultimo Der Begriff der Politik. Die Moderne als Krisenzeit im Werk von Reinhart Koselleck (Frankfurt am Main 2018). Fa parte del comitato di redazione della rivista di filosofia Dianoia.

PAOLO CHERCHI laurea in lettera dall’Università di Cagliari (1962) e PhD dall’Universiy of California, Berkeley (1965), ha insegnato Letteratura italiana e spagnola all’University of Chicago (1965-2003) e Letteratura italiana all’Università di Ferrara (2003-2009). Attualmente vive a Chicago. Si è occupato prevalentemente di letterature romanze medievali e rinascimentali ed è autore di numerosi studi e saggi. Fra i suoi libri ricordiamo, Capitoli di critica cervantina: 1605-1789 (Roma, 1979); Tomaso Garzoni: Enciclopedismo e politica della riscrittura (Pisa, 1981); Andreas and the Ambiguity of Courtly Love (Toronto, 1994), Polimatia di riuso: mezzo secolo di plagio (1549-1589) (Roma, 1998); L’onestade e l’onesto raccontare del Decameron (Fiesole, 2004); Verso la chiusura del Canzoniere di Petrarca (Bologna, 2008); Il tramonto dell’onestade (Roma, 2016); Petrarca maestro. Linguaggio dei simboli e delle storie (Roma, 2018). Ha curato l’edizione della Piazza universale di tutte le professioni del mondo (Torino, 1996) e ha tradotto in italiano Tirante il Bianco (Torino, 2013). Per Mucchi, Ammiraglio Tirante. Studi sul Tirant lo Blanc (2018). Nel 2016 è stato nominato Socio Straniero dell’Accademia dei Lincei.

FRANCESCO CERRATO insegna Storia della Filosofia all’Università di Bologna. Si è occupato principalmente di etica e filosofia politica seicentesca (Un secolo di passioni. Hobbes, Descartes, Spinoza, Roma 2012) e della filosofia italiana tra Otto e Novecento (Liberare la modernità. Spinoza in Italia tra Risorgimento e Unità, Soveria Mannelli 2016). Fa parte del comitato di direzione della rivista di filosofia Dianoia.

FRANCESCA POGGI è professoressa associata presso il Dipartimento “Cesare Beccaria” dell’Università degli Studi di Milano, dove insegna “Diritto e bioetica”, “Teoria generale del diritto” e “Teoria del diritto e studi di genere”. Dal 2014 è titolare del corso “Law and Bioethics” presso il Master internazionale in Global Rule of Law & Constitutional Democracy, dell’Università degli Studi di Genova e dell’Universitat de Girona.
È membro del collegio docenti del dottorato di ricerca in scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Milano, dei comitati scientifici o editoriali di numerose riviste internazionali, italiane e straniere (tra cui “Discussiones”, “Revus”, “Analisi e diritto” e “Notizie di Politeia), nonché del comitato scientifico della collana Filosofi e filosofie del diritto (ETS). Revisore per l’ANVUR, il MIUR, l’Agenzia nazionale polacca delle scienze (NCN), nonché per numerose riviste e case editrici nazionali e straniere, tra cui Cambridge University Press e Springer. Dal 2016 è membro del Comitato etico dell’Università degli Studi di Milano.
Tra le sue pubblicazioni più recenti si segnalano Concetti teorici fondamentali (ETS, 2013), le co-curatele, insieme con Alessandro Capone, dei due volumi Law and Pragmatics (Springer 2016 e 2017), La medicina difensiva (Mucchi, 2018).

Eventi

Presentazione "Genova e Roma tra Cinque e Seicento" - Museo di Palazzo Reale, Genova

Giovedì 24 ottobre ore 17.00 - Salone da ballo di Palazzo Reale, Genova

Presentazione di

Genova e Roma tra Cinque e Seicento
di Diego Pizzorno


con interventi di

Luca Leoncini, Direttore delle Collezioni
Prof. Carlo Bitossi, Università degli studi di Ferrara
Prof. Giovanni Assereto, Università degli studi di Genova

Scarica la locandina

Museo Palazzo Reale
Via Balbi, 10
Genova

Presentazione "Scritti sull'interpretazione" di A. Vignudelli - Dipartimento di Giurisprudenza



Venerdì 19 ottobre ore 11.30 - Dipartimento di Giurisprudenza, Modena